Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Museo della Figurina di Gesso e dell'Emigrazione

Il Museo della figurina di Gesso e dell'emigrazione, unico nel suo genere, rappresenta il fenomeno della manifattura del gesso e dell´emigrazione del figurinaio verificatosi in media valle del Serchio dal 1600 ai giorni nostri. Nelle sue vetrine, mostra la più vasta gamma di oggetti di gesso creati in tutto il mondo. Una sezione è dedicata alla figurina di gesso con settecentesche statuine di gatti, busti di personaggi storici e della letteratura, copie di sculture greco-romane e un presepe del XIX secolo. Un´altra sezione, posizionata al piano terra, è quella relativa ai documenti sull´emigrazione dei figurinai, in cui sono esposti passaporti, lettere e foto.
Largo spazio è stato dedicato anche alla rappresentazione dei metodi usati per la creazione della statuina ed all´esposizione di statuine di arte sacra che, nella seconda metà del secolo scorso, determinarono la fortuna di molti artigiani.
Il Museo rappresenta una tappa obbligatoria per chiunque sia interessato alla conoscenza della storia e dello sviluppo della figurina di gesso.

Come arrivare:

by car: from Lucca state road 445 towards Garfagnana, follow the signs to Coreglia.
parking place: parking area just before you enter the village
pubblic transport: Clap buses from Lucca

Info generali:

bookshop
guided tours
programs for schools: it is possible to see the making of a plaster figure in the Museum's Laboratory upon request.

For further information please call number 0583 78152

e.mail: info@comune.coreglia.lu.it

Comprensorio: Mediavalle
Comune: Coreglia Antelminelli
Indirizzo:

Palazzo Vanni, Via del Mangano, 17

Notizie storico critiche:

The art of modelling plaster originated in Coreglia, probably between the XVIth and XVIIth century; from then onwards this activity became more and more important until it was the main occupation of the local population. Only few very simple tools were necessary to make the plaster statuettes; what¿s more, they were easy to carry and so well suited the mass emigration that took place among the artisans from the seventeenth century in the mid Serchio valley.
The ¿figurinai¿ or ¿figuristi¿ as they were called were artisans who travelled, usually on foot, from one town or from one state to another selling the statuettes they had made during the night in their flying workshops. As a tribute to their historical importance from a socio-economic as well as from a cultural point of view a Museum with around 1000 specimens produced by some of the most expert makers between the XVIIIth and the XXth century was founded in Coreglia in 1975. Part of these figures were made by pupils of the ¿Scuola di Disegno e Plastica¿, a school founded in 1883 to give a basic education to those who wanted to emigrate and practise the trade of statuette maker. The initiator, Cav. Carlo Vanni, who belonged himself to a family of statuette makers and entrepreneurs, chose two distinguished artisans to be the first teachers in the newly established school: Giocondo Molinari and Nicolao Mazzotti. Several of their works can be seen in the Museum. Carlo Vanni donated the mansion which now houses the Museum when he moved to Vienna.

Costo biglietto:

Euro 2,00 intero; Euro 1,00 ridotto

Tipo di collezione: Statue in gesso
Orari estivi:

1 June- 30 September: weekdays 9.00 - 13.00; Saturday Sunday and holidays 10.00-13.00  and 16.00-19.00

Orari invernali:

1 October - 31 May: weekdays 9.00 - 13.00

Inaugurazione: 1975
Telefono: 0583-78082
Fax: 0583-78419 (presso il Comune)
Email: museofigurina@comune.coreglia.lu.it
Bibliografia:

- Lera G., Tagliasacchi P., Museo della Figurina di gesso e dell´Emigrazione, Comune di Coreglia Antelminelli, 1990.
- Tagliasacchi P., Coreglia Antelminelli, Patria del Figurinaio, Coreglia Antelminelli 1990
- AA.VV., Il Museo per conoscere, Soprintendenza per i Beni A.A.A.S. di Pisa, Lucca, Livorno, Massa, Anno I - n. 1 - 2 (Pubblicazione Periodica).
- Lera M., GipsKatter gatti di gesso, Maria Pacini Fazzi, Lucca 1986.

Riferimento:

Ilaria Pellegrini
tel. 0583 78152

Codice Audioguida: 551
chiusura