Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

San Piero in Campo

La pieve di San Piero in Campo è situata ai piedi del castello di Montecarlo. L'edificio, tra i primi menzionati nei documenti altomedievali lucchesi, è caratterizzato dalla presenza di uno tra i campanili più antichi dell'intera diocesi di Lucca.
La pieve è stata completamente ricostruita nel XII secolo e nuovamente riedificata in seguito alla distruzione trecentesca del borgo.
Fondazione: VII secolo d.C.
Comprensorio: Piana di Lucca
Comune: Montecarlo, località S. Piero in Campo
Introduzione: La pieve di San Piero in Campo è documentata la prima volta nell'anno 846
Notizie storiche: In epoca medievale la chiesa di San Piero in Campo, isolata da centri abitati, estendeva la sua giurisdizione su un ampio territorio ed andò progressivamente agglomerando intorno a sé il nucleo di un insediamento andato distrutto nel Trecento.
Il campanile costituisce oggi la parte più antica dell'intero complesso ed è riconducibile, sulla base di un confronto con altre costruzioni lucchesi -quali San Martino in Ducentola di Capannori o San Giovanni e Santa Reparata di Lucca- all'epoca altomedievale.
L'attuale chiesa, rimasta pressoché intatta dal XIV secolo, presenta una struttura a tre navate dotata di un'unica abside.
La facciata è dotata di una serie di archetti ciechi di coronamento e di una loggetta posizionata sopra il cornicione.
Tra i pochi interventi costruttivi realizzati in epoca moderna, è da segnalare il rialzamento del campanile a laterizi coperti da uno strato di intonaco oggi mal conservato. Da notare, infine, il fonte battesimale cinquecentesco conservato all'interno della pieve.
Tipologia: Pieve
Link Sacrum Luce: http://sacrumluce.sns.it/mv/html/LUC/LC__990006565300000
Codice Audioguida: 512
chiusura