Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Borgo fortificato di Camaiore

Posta tra le ultime propaggini delle Alpi Apuane e il mare, la terra di Camaiore è ricca di attrattive naturalistiche e storiche. Il comprensorio comunale è disseminato di pievi, abbazie e borghi fortificati, alcuni dei quali ben conservati. Le origini di Campus Major risalgono alla preistoria.
La colonizzazione romana determinò, tra il II e I sec. a.C., un forte sviluppo dell'insediamento, successivamente incrementato dalla costruzione di nuove e importanti arterie stradali come la via Aemilia Scauri e la via francigena che collegava Roma col Nord Europa.
La sua posizione strategica attirò gli interessi della vicina Lucca che, una volta sconfitti i signorotti feudali presenti nel territorio, difese Camaiore dalle mire espansionistiche di Firenze. Fu proprio il governo lucchese a decidere la fortificazione del borgo alla fine del sec. XIV. Delle mura castellane si sono conservati soltanto brevi tratti mentre ben visibile risulta la porta S. Pietro, l'unica rimasta delle quattro originarie.
Bibliografia: - Bellato F., Camaiore e dintorni (a cura del Cumune di Camaiore), 1999
- Gruppo archeologico Camaiore, I castelli feudali del territorio di Camaiore 1993
- Santini V., Commentari storici della Versilia, Pacini Editore, Pisa 1992
- Rinuccini G.B., Di Camajore come città della Versilia e sue adiacenze, Firenze 1858 (ristampa Arnaldo Forni Editore, 1981)
Fondazione: 1374
Comprensorio: Versilia
Comune: Camaiore
Notizie storiche: Caduto il sistema feudale sotto le armi lucchesi, il borgo di Camaiore venne fortificato a partire dal 1374. L'impegno dei suoi abitanti nella costruzione delle mura fece esonerare il comune dal pagamento delle tasse, con l'eccezione del dazio al sale e dell'offerta del cero per la luminaria di S. Croce. Anche Pietrasanta e Massalunense vennero coinvolte dal governo lucchese nella costruzione delle sue mura "prestando ciascun cittadino cinque opere manuali".
A sette anni dall'inizio dell'edificazione, Camaiore risultava essere un castello ben fortificato.
Conquistata da Pisa, Camaiore ritornò in pace all'inizio del Quattrocento sotto la signoria di Paolo Guinigi, sottomessa poi da Firenze nel 1437 e nuovamente prospera con il successivo ritorno della dominazione lucchese. Nel corso del secolo XVI il borgo si estese anche fuori delle mura, continuando a svilupparsi fino al 1617 quando Viareggio divenne nuovo capoluogo della vicaria e Camaiore perse una gran parte del suo territorio.
Col crollo dell'impero napoleonico, Camaiore seguì le sorti della Repubblica di Lucca istituita nel 1801 per volontà di Napoleone sotto la guida del principe Felice Baciocchi e della moglie Maria Elisa Bonaparte, sorella dell'Imperatore.
Tipologia: Borgo fortificato
Viabilità: Uscita autostrada Firenze-Mare al casello di Viareggio. Si seguono le indicazioni per Camaiore. Molte altre possibilità: FS stazione di Viareggio, via sarzanese che corre lungomonte (sia da Pietrasanta che da Massarosa); oppure da Lucca la strada che sale a Montemagno e poi scende a Camaiore
Codice Audioguida: 030
chiusura