Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Castello di Montemagno

La strada che da Camaiore sale a Montemagno attraversa la spettacolare valle della Freddana e consente di ammirare suggestivi panorami.
Il borgo di Montemagno è piuttosto piccolo ma grazioso, racchiuso intorno alla chiesa e attraversato dalla strada che porta a Lucca. Qui in epoca medievale venne edificato un castello che costituisce un esempio per il camaiorese di residenza signorile e al contempo di rifugio in caso di assedio.
L'ottima posizione consentiva al castello di Montemagno di sorvegliare la via Francigena> che congiungeva la piana versiliese con Lucca. Non sappiamo esattamente quando il castello fu edificato ma documenti d'archivio ne testimoniano la presenza fin dal 1099.
Saggi archeologici consentono di ipotizzare che sulla zona più elevata si ergesse il palazzo signorile, di cui oggi rimangono soltanto alcuni tratti di muri perimetrici.
Bibliografia: - Gruppo archeologico Camaiore, I castelli feudali del territorio di Camaiore 1993
- Santini V., Commentari storici della Versilia, Pacini Editore, Pisa 1992
- Rinuccini G.B., Di Camajore come città della Versilia e sue adiacenze, Firenze 1858 (ristampa Arnaldo Forni Editore, 1981)
- Bellato F., Camaiore e dintorni (a cura del Cumune di Camaiore), 1999
Comprensorio: Versilia
Comune: Camaiore, località Montemagno
Prime notizie: 1099
Notizie storiche: Dopo aver sconfitto i feudatari della Versilia> che controllavano il territorio dai loro castelli sulle vicine colline, Lucca contrastò, tra XII e XIII secolo, Pisa per il controllo delle zone litoranee.
I nobili di Montemagno si alleano con Lucca contribuendo alla costruzione, nel 1223, di un nuovo castello a Rotaio> che doveva frenare non solo l'avanzata pisana, ma anche gli eserciti organizzati dai signori di Vallecchia e Corvaia indomiti nemici del governo lucchese.
Il regime feudale in Versilia cadrà definitivamente nella metà del secolo XIII e da ora inizia probabilmente anche la decadenza del castello di Montemagno. Un dato interessante viene da un documento conservato presso l'Archivio di Stato di Lucca, del 1411. Il documento riguarda un contratto d'affitto tra il comune di Lucca e tale "Mucius di Napoli". Oggetto del contratto " una pezza di terra vineata et selvata et boschiva cum Castro distructo et cum Edificius Palatium murati et Ecclesia sopra se in loco detto al Castello di Montemagno" , il "castro" il castello è già distrutto.
Stato di conservazione: I resti del castello sono visibili su un poggio che sovrasta l'abitato di Montemagno e sono stati restaurati dal proprietario. Sono pervenuti tratti della cinta muraria e della facciata della chiesa dedicata a S. Bartolomeo
Tipologia: Castello
Codice Audioguida: 031
chiusura