Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Fortezza delle Verrucole

La Fortezza delle Verrucole si allunga, bella e imponente, in direzione nord est-sud ovest, sul colle che sovrasta il paese di San Romano Garfagnana alle porte del parco naturale dell'Orecchiella. Visitando la fortezza, si possono ammirare i resti del torrione poligonale, un recinto di mura che lo delimita, resti di varie strutture, una galleria conducente alla casamatta sotterranea, la possente cinta muraria e due bastioni, uno a punta acuta, l'altro a punta tonda.
In corrispondenza delle porzioni morfologicamente pi¨ basse della cortina sono situate due torri semicircolari e due porte, di cui quella situata nel lato orientale Ŕ tamponata. L'Archivio di Stato di Modena conserva bellissime raffigurazioni della fortezza e di parti di essa, oltre al progetto redatto dall'architetto M.A. Pasi per conto degli Estensi e alla pianta del capitano Costa del 1796.
Bibliografia: - De Angeli N., La Fortezza delle Verrucole, Viareggio, Pezzini Editore, 1998
- Biagioni P.L., Due architetti estensi in Garfagnana e in Emilia, Lucca 1984
- Ghilarducci G., Carte del secolo XI, dal 1018 al 1031, Lucca 1990
- Raffaelli R., Descrizione Geografica Storica Economica della Garfagnana, Lucca, 1879
Comprensorio: Garfagnana
Comune: S. Romano di Garfagnana, localitÓ Verrucole
Prime notizie: 1027
Notizie storiche: Fin dal Medioevo, il territorio controllato dalla fortezza delle Verrucole Ŕ stato conteso fra il governo lucchese e famiglie nobiliari locali come i Gherardinghi, causando aspri conflitti territoriali, estesi ai comuni limitrofi di Pisa e di Firenze. E' proprio con Pisa che si allearono i Gherardinghi, signori di Verrucole, oltre che di Vibbiana, Mestiane, San Romano, Naggio, Boglio e Petrognano, per contrastare le mire espansionistiche di Lucca in Garfagnana.
Sconfitti dai lucchesi nel 1170, i Gherardinghi persero gradualmente il loro potere, vendendo porzioni delle loro terre. La fortezza di Verrucole pass˛ prima ai Guidiccioni, alla fine del Duecento, poi a Spinetta Malaspina, alla metÓ del XIV secolo e infine agli Estensi nel 1446. Con gli Estensi iniziarono i lavori di ampliamento e modifica dell'originaria roccha tonda, presente sul colle probabilmente dall'XI secolo. Questa fu innalzata attraverso il tamponamento dell'originaria merlatura di tipo ghibellino, a coda di rondine e tutto il colle venne dotato di una possente cinta di mura, di magazzini per le armi e di una casamatta sotterranea.
Nel corso del secolo XVIII, con l'invasione dei Francesi, la Garfagnana fu restituita alla giurisdizione di Lucca e successivamente il presidio delle Verrucole fu smantellato, adeguandosi all'inesorabile sorte di decadenza delle fortezze medievali dell'area.
Stato di conservazione: Il Comune di San Romano Garfagnana ha acquistato la fortezza nel 1986 dalla ditta Eredi Bresciani per 15 milioni. Le strutture rimaste sono in buono stato di conservazione grazie ai lavori di consolidamento avviati, per volontÓ del comune, all'inizio del 1990. Ancor oggi sono in corso scavi archeologici volti a fornire informazioni sui corpi di fabbrica.
Un progetto di reimpiego della rocca Ŕ stato commissionato all'architetto Gianclaudio Papasogli Tacca, che lo ha presentato nel 1998. Il progetto Ŕ ancora al vaglio delle Soprintendenze interessate.
Tipologia: Fortezza,sec. XV-XVI
Orari: La fortezza Ŕ di proprietÓ pubblica ed Ŕ visitabile
Viabilità: Da Castelnuovo Garfagnana si seguono le indicazioni per San Romano Garfagnana. Da qui, una volta superato il borgo, si sale a destra per la frazione di Verrucole. Si parcheggia l'auto sulla piazza adiacente alla chiesa e si prosegue a piedi
Codice Audioguida: 274
chiusura