Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Gabinetto di Storia Naturale del Liceo Machiavelli

Presso il Gabinetto di Storia Naturale del Liceo Machiavelli, su una superficie di circa 400 metri quadri, sono esposte importanti collezioni mineralogiche, paleontologiche, malacologiche, e la collezione ornitologica, che, ricca di 1800 esemplari italiani ed esotici, costituisce un significativo documento dell´avifauna lucchese del´Ottocento. Tutte le collezioni, insieme al quella erpetologica, osteologica ed entomologica, testimoniano l´attività scientifica svolta in questa struttura durante il secolo scorso. Particolarità del Museo è la conservazione di due mummie, una femminile ed una di un bambino, appartenenti all´VIII-VII secolo a.C.
Il Liceo Machiavelli accoglie anche un´importante collezione di antichi strumenti scientifici con circa 600 pezzi, di cui alcuni estremamente rari, in quanto realizzati da celebri costruttori europei dei sec. XVIII e XIX. La collezione è nata tra la fine del 1700 ed i primi decenni del 1800, e gli apparecchi provengono dalla collezione di Carlo Ludovico Borbone.

Come arrivare:

macchina:Autostrade Firenze-Mare e Bretella, dalle statali del Brennero (da Pisa) e Pesciatina da Firenze e Pistoia
parcheggio:A pagamento fuori le mura con servizio di navetta
mezzi pubblici:Pullman autolinee Lazzi da Viareggio, Pisa, Firenze arrivo in Piazzale Verdi; linea ferroviaria Pisa-Lucca e Viareggio-Firenze, dalla stazione di Lucca raggiungere Piazzale Verdi dove è situato l´ufficio per le informazioni turistiche.

Info generali:

visite guidate:su prenotazione
attività didattica per le scuole:Attività didattica per le scuole: visite per scolaresche e per gruppi di visitatori di non più di 25 persone, su prenotazione; inoltre apertura in occasione di particolari programmi culturali e didattici della Scuola ed in collaborazione con Comune e Provincia ad esempio durante la "Settimana della cultura scientifica"

Comprensorio: Piana di Lucca
Comune: Lucca
Indirizzo:

Palazzo Lucchesini, Via degli Asili, 35

Notizie storico critiche:

Il primo nucleo del museo Naturalistico lucchese si formò con lo Studio universitario, che operò a Lucca dal 1785 al 1860. La riforma degli studi operata da Maria Luisa di Borbone nel 1819 portò alla fondazione del Real Collegio e di una serie di importanti complementi agli studi universitari: un Orto Botanico, un osservatorio astronomico, un gabinetto di Fisica, un Teatro Atomico e un Museo di Storia Naturale. Quando Lucca nel 1847 entrò a far parte del Granducato perse il diritto ad uno studio universitario suo. Il patrimonio del Gabinetto però sopravvisse e nel 1856, fu trasferito nel Palazzo Lucchesini, sede attuale. Nel corso del tempo la raccolta si è arricchita, anche grazie a importanti donazioni.
Le origini della collezione di antichi strumenti scientifici, risalgono all´istituzione della cattedra di Chimica (1790) nel Pio Istituto di S. Frediano. Il nucleo più ingente di strumenti può ricondursi al 1819, sotto il governo ducale di Maria Luisa di Borbone, quando il Real Collegio venne dotato di notevoli attrezzature scientifiche e librarie. Carlo Ludovico di Borbone, duca di Lucca dal 1824 al 1847, divise la collezione tra Pisa e Firenze, lasciandone una parte a Lucca. Dal 1870 la collezione si è accresciuta con regolarità fino a raggiungere dal 1930 la sua attuale composizione.

Costo biglietto: gratuito
Tipo di collezione: Minerali, fossili, rocce, conchiglie, insetti, uccelli, reperti faunistici. Antichi strumenti di Fisica
Orari invernali:

su prenotazione, orario scolastico

Telefono: 0583-496471
Fax: 0583-495202
Email: luis001008@istruzione.it
Bibliografia:

- Romé A., Cenni M., Il materiale ornitologico proveniente dal Lago di Massaciuccoli nelle collezioni del Museo del Liceo classico Macchiavelli, in Osservatorio del Lago di Massaciuccoli, 1982

Riferimento:

Antonio Filardi

Codice Audioguida: 611
chiusura