Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Insediamento Romano di Cafaggio

Il terrazzo alluvionale del fiume Versilia Ŕ stato abitato tra il VII e il V secolo a.C. da una comunitÓ etrusca. La vitalitÓ economica di quest'area dipendeva soprattutto dallo sfruttamento dei giacimenti marmiferi delle Alpi Apuane e da contatti con i centri dell'Etruria attraverso il commercio marittimo.
Sono stati rinvenuti resti di abitazioni (Casa Baldi), tombe con oggetti di corredo (Via del Poggione; Baraglino) e numerosi segnacoli funerari in marmo ("cippi a clava").
L'area conserva inoltre consistenti tracce della successiva occupazione romana, quando viene probabilmente inserita nel territorio della colonia di Luni: sono infatti individuabili permanenze delle sistemazioni agrarie (centuriazione), fattorie e aree sepolcrali.
In localitÓ Cafaggio a Ripa di Seravezza sono stati rinvenuti, occasionalmente e a pi¨ riprese, ambienti probabilmente pertinenti a una fattoria romana e un'area di necropoli con tombe a inumazione entro semplice fossa e "alla cappuccina".
(testo di Fabio Fabiani)

Epoca: Fine sec. I a.C., sec. IV-V d.C.
Comprensorio: Versilia
Comune: Seravezza, localitÓ Ripa
Stato di conservazione: Resti non visibili; i reperti sono conservati nel Museo Archeologico "B. Antonucci" a Pietrasanta.
Tipologia: Fattoria e necropoli
Codice Audioguida: 303
chiusura