Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

L'epilogo dell'epopea delle fortificazioni

A questo generale processo di riammodernamento e riorganizzazione del sistema difensivo, avvenuto in tempi diversi, ma completato agli inizi del secolo XVIII, corrisponde il raggiungimento della stabilità politica con la definitiva composizione di annose vertenze di confine, che nascondevano di fatto il mai sopito desiderio della Repubblica lucchese di riappropriarsi dei territorio dell'alta valle del Serchio, che avevano dato luogo a periodi di guerra lunghi e cruenti.
Le fortificazioni diventano quindi caserme e presidi a guardia di confini ormai stabili, solo occasionalmente coinvolte in episodi militari di ben più ampio respiro quale l'attraversamento dei rispettivi territori di competenza di truppe richiamate da eventi militari di valenza nazionale.
Comincia così dal secolo XVIII un lento e progressivo disimpegno delle strutture militari che culminò nell'Ottocento con la quasi generale vendita a privati per la loro trasformazione in edifici per civile abitazione o fondi agricoli. Solo da alcuni anni le amministrazioni locali stanno adoperandosi per acquisire questi edifici e restaurali con lo scopo di metterli a disposizione dei turisti e dei cultori della storia.
Il profilo di questi castelli e torri, orami indissolubilmente legato al paesaggio della valle, continua a segnare la cima dei colli a testimonianza di antiche vicende politiche e di episodi di guerra.

chiusura