Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Vicende Storiche

La storia versiliese ha radici molto lontane nel passato, dal periodo preistorico con la storia dei Liguri-Apuani e i loro scontri con i sopraggiunti Romani, alle invasioni barbariche, al Medioevo con i feudi dei cattani o capitanei, signori della Versilia, alla politica della famiglia fiorentina dei Medici, e poi di quella dei Lorena.
Le vicende che hanno interessato la fascia costiera, quella collinare e le montagne sono legate a diversi fattori, prima fra tutti dalla salubrità dei luoghi scelti dagli abitanti e la loro difendibilità, poi dalla presenza di vie di comunicazione, dagli interessi economici e commerciali che hanno dato un particolare assetto al territorio.
Con i Romani si ebbe una importante riforma agraria e la centuriazione di tutto il territorio compreso tra i fiumi Arno e Magra. Realizzarono due importanti arterie di comunicazione, la Via Aurelia e poi la Aemilia Scauri, prolungamento della prima verso nord, da Pisa. Il territorio cambiò ancora una volta il suo aspetto con la discesa di popolazioni barbariche come i Longobardi, che costruirono le prime fortificazioni sulle alture collinari. Furono i Longobardi a disegnare un'altra importantissima via di comunicazione, la Francigena o romea.
Nell'età di mezzo la diffusa frammentazione politica favorì anche in Versilia il formarsi di piccole comunità in mano a vassalli: i cattani versilienses. Benché moltissimi siano andati distrutti nelle contese territoriali a cavallo dei secoli XII-XIII, si conservano ancor oggi preziose testimonianze di questi siti fortificati. Il governo lucchese sconfisse i feudatari versiliesi per ottenere lo sbocco costiero. Nuove importanti opere per lo sviluppo della Versilia furono durante il governo dei Lorena che eseguirono ulteriori opere di bonifica e di rimboschimento della fascia costiera oltre che di potenziamento delle attività estrattive. E' questo settore che diede grande impulso allo sviluppo economico della Versilia nell'800.
Alla metà del secolo la Versilia entrò a far parte del Granducato di Toscana e più tardi del Regno d'Italia.

chiusura