Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

L'Abitazione

I villaggi liguri della Garfagnana si distribuiscono in genere sulla fascia pedemontana che sovrasta il fondovalle (Monte Pisone; Colle delle Carbonaie), mentre in Versilia occupano rilievi collinari protetti alle spalle dal massiccio apuano e in posizione dominante sulle valli fluviali profonde e anguste (Levigliani).
Le caratteristiche ambientali impongono talvolta, per l'impianto degli abitati, la realizzazione preliminare di impegnative opere di terrazzamento, con muri di contenimento e spianamenti. Le dimensioni degli insediamenti variano da poche unità abitative a nuclei più estesi ed articolati.
Le abitazioni erano costruite in gran parte con materiali, quali legno, frasche e pellami, facilmente deperibili; in alcuni casi vennero utilizzate anche pietre, parzialmente lavorate, per realizzare la parte basale delle pareti. Le unità abitative erano solitamente composte da uno o due ambienti, sempre dotate di un focolare e talvolta di banchine o altre strutture di servizio.
Gli insediamenti databili al periodo del conflitto aperto con Roma, abitati (Monte Capriola; Monte Lieto) o punti di avvistamento e controllo del territorio (Monte Altissimo), si arroccano in luoghi impervi, naturalmente difesi, e presentano strutture minime, talvolta indiziate dal solo focolare.
La precarietà di tali insediamenti, facilmente e rapidamente ricostruibili, permetteva un'estrema mobilità nel territorio, ideale per le azioni di guerriglia nelle quali i Liguri eccellevano.

chiusura