Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Monumento ai Caduti di Filicaia

Nel monumento, dedicato ai Caduti della prima guerra mondiale, è raffigurato un fante nudo con elmetto, pugnale e un’aquila alla sommità. Sul fronte dell’opera sono apposte lapidi dedicate ai Caduti di entrambe le guerre. La scultura commemorativa è realizzata in marmo bianco di provenienza locale: l’aquila e il fante sono scolpiti in altorilievo e, in alcuni punti, sono visibili i segni della scalpellatura. Il monumento è inserito in un recinto perimetrale delimitato da una balaustra metallica.

 

 

Autore: Guido Cheli Scultore lucchese nato nel 1885 e morto a Massa Carrara nel 1966. Dopo gli studi all’Istituto di belle Arti di Lucca aveva intrapreso l’attività di scultore, aprendo uno studio nel baluardo di Porta Santa Maria, a Borgo Giannotti, Lucca. Autore di monumenti funebri nel cimitero cittadino e di lapidi e monumenti ai Caduti della prima Guerra mondiale in varie località della Garfagnana, come la lapide ai Caduti di Cascio, nel comune di Molazzana.
Data: Il monumento, insieme al Parco della Rimembranza oggi non più esistente, fu realizzato nel 1925 e inaugurato nel novembre dello steso anno.
Bibliografia:

- ARCHIVIO ANCR LUCCA, notiziario n° 56, 12 agosto 1978.

- ARCHIVIO ANCR LUCCA, notiziario n° 57, 14 dicembre 1978.

 - Inaugurazione del Monumento ai Caduti di Filicaia Garfagnana, in “L’Intrepido”, VI, 303, 3 novembre 1925.

- “Artista moderno”, 1926, p. 153 spec cit. in GIGI SALVAGNINI, La scultura nei monumenti ai Caduti della prima guerra mondiale in Toscana, Firenze, Tip. Il Bandino, 1999, p. 78.

- “Artista moderno”, 1927, p. 372, cit in GIGI SALVAGNINI, La scultura nei monumenti ai Caduti della prima guerra mondiale in Toscana, Firenze, Tip. Il Bandino, 1999, p. 78.

- Altre celebrazioni della Vittoria in Lucchesia, in “Il Popolo Toscano”, VIII, 278, 11 Novembre 1927-V, quarta edizione.

- “Il Popolo Toscano”, IX, 255, 8 Novembre 1928, seconda edizione.

- Festa patriottica a Filicaia, in “La Garfagnana”, novembre 1978.

- Camporgiano – Festa del Gruppo, in “Stella Alpina”, XXVI, 2, giugno 1986.

- GIGI SALVAGNINI, La scultura nei monumenti ai Caduti della prima guerra mondiale in Toscana, Firenze, Tip. Il Bandino, 1999, p. 78.

 

Iscrizione:

Sul monumento si leggono due lapidi in ricordo rispettivamente dei caduti della prima e seconda guerra:

Lapide I guerra: Filicaia / ai suoi caduti / eroicamente caduti / per la Patria / 1915-1918 / sold. Biagioni Alessio / Cavani Paolo / Cavani Rocco / Grilli Alduino / Grassi Luigi / Lenzi Azelio / Munnari Luigi / Suffredini Raffaello / Ferrari Andrea

 

Lapide II guerra: 1940 – 1945 / Sold. Biagioni Luigi / Biagioni Riccardo / Gherardi Aldo / Grassi Alfredo / Suffredini Gemello / Ferrari Luigi / Grilli Alberto

 

Committenza: Nei primi anni '20 nacque un comitato paesano, presieduto da Alberto Grilli, che si seguì le fasi di realizzazione del monumento
Comprensorio: Garfagnana
Comune: Camporgiano
Localita: Filicaia
Indirizzo: piazza della chiesa di San Rocco. Il monumento è collocato a un lato della piazza, di fronte a via Vecchiacchi.
Note:

Il monumento, che probabilmente aveva subito danni in periodo bellico, è stato restaurato nel 1978 e quindi inaugurato di nuovo il 5 novembre dello stesso anno, alla presenza di autorità militari, civili e religiose. In quest’ occasione si aggiunse la lapide in ricordo dei Caduti della seconda guerra mondiale.

 

chiusura