Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

San Frediano

La pieve di San Frediano a Lunata ha origini altomedievali ma l’edificio attuale è stato più volte ristrutturato. Ha invece attraversato indenne i secoli la torre camapanaria, edificata nel Duecento. 

Fondazione: VIII secolo
Comprensorio: Piana di Lucca
Comune: Capannori, localitÓ Lunata
Notizie storiche:

La chiesa di San Frediano è attestata dai documenti fin dall’VIII secolo e menzionata come pieve per la prima volta in un documento dell’812, ma l’edificio è stato poi completamente ricostruito una prima volta nel XII secolo e poi nuovamente rimaneggiato alla fine del Settecento, quando si intervenne soprattutto nella zona presbiteriale e nel transetto. Quest’ultimo peraltro era assente probabilmente dall’edificio medievale ma risulta presente alla fine del Cinquecento: analisi archeologiche delle murature hanno infatto portato a rinvenire al di sotto dell’intonacatura una tessitura a conci di calcare bianco squadrati e levigati compatibile con una datazione al XII secolo, ma solo limitatamente alla navata. Medievale è anche la monumentale torre campanaria, edificata nel Duecento a fianco della chiesa in pietra e laterizio.
All’interno della chiesa sono conservate importanti opere, fra le quali si segnala una tavola con Sposalizio mistico di santa Caterina e il Padre Etreno in una gloria di Angeli nella lunetta del senese Francesco Vanni, dipinta nei primi anni del Seicento, e una pala con San Giovanni Battista tra i santi Girolamo e Jacopo del faentino Alessandro Ardenti, dipinta nel 1566 e collocata nel braccio nord del transetto. Il fonte battesimale in marmo è un tipico fonte poligonale di epoca rinascimentale collocabile nella seconda metà del Quattrocento, mentre di ambito civitalesco è il tabernacolo per gli oli santi. In chiesa è conservata anche una scultura lignea di Madonna in trono della seconda metà del Duecento, attribuita anche a Francesco di Valdambrino.
La decorazione ad affresco dell’abside e della cupola sono opera di Michele Marcucci, che le eseguì a cavallo tra Ottocento e Novecento, negli stessi anni cioè in cui andave eseguendo volta e catino absidale della parrocchiale di Capannori.
L’organo meccanico della chiesa, ricostruito da Evaristo Santarlasci nel 1892, ha cassa armonica dipinta che reca la data 1785.

Link Sacrum Luce: http://sacrumluce.sns.it/mv/html/LUC/LC__990005741100000
chiusura