Regione Toscana
Provincia di Lucca
Fondazione Banca del Monte di Lucca
Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Monumento ai caduti di Lucca

Il monumento, collocato nella piazza del Risorgimento a poca distanza dalla stazione ferroviaria di Lucca e dalla porta S. Pietro nelle mura urbane, si presenta con un grosso e alto basamento in pietra con gradoni. Sopra a questi è posizionato un corpo verticale dove, ai due lati, sono presenti due statue in alto rilievo (il Sacrificio; il Guerriero).

Alla sommità della struttura si trova la statua equestre in bronzo raffigurante un guerriero classico a cavallo, con una piccola vittoria alata nella mano sinistra e un'asta di bandiera nella destra.

Il monumento ai caduti di Lucca viene inaugurato, dopo otto anni di lavori, numerosi iter burocratici, cambi di bozzetto e divergenze sulla collocazione, nel 1930 alla presenza del re.

Autore: Angeloni Alfredo; Baccelli Giuseppe
Data: 09/11/1930
Bibliografia:

Archivio Storico del Comune di Lucca (ASCL), Carteggio Miscellaneo, busta 272; Deliberazione della Giunta Municipale 30 luglio 1924; Delibera del Commissario straordinario 18 marzo 1930; Il Monumento ai Caduti, in "Il Serchio" 14 marzo 1923; Il monumento ai caduti deve essere eretto in Piazza Napoleone, in "L'Intrepido" 4 marzo 1923; Per il monumento ai Caduti, in "L'Intrepido" 25 marzo 1923; Il Re Vittorioso nella gloria di Lucca fascista e La grandiosa cerimonia inaugurale nel piazzale Umberto, in "Il Popolo Toscano" 11 novembre 1930.; Almo Luigi Trinci, L'opera dello scultore Alfredo Angeloni, in "La Provincia di Lucca", a. VI, n. 4 (ottobre-dicembre 1966).

Iscrizione:

SUPER OMNIA PATRIA/ USQUE AD NECREM ET ULTRA

Committenza: Comune di Lucca; Comitato
Comprensorio: Piana di Lucca
Comune: Lucca
Indirizzo: Piazzale del Risorgimento, Lucca
chiusura