Link collegati
Altri eventi sul territorio
collabora con la redazione di Lucca e le sue terre
Ti piace questo sito?
eventi, mostre e spettacoli

TEATRO DEL GIGLIO Lucca - Quello che non ho

Data:
Tipologia: cinema
Comprensorio: Piana di Lucca
Comune/Località: Lucca (LU) - Italia

Il Teatro del Giglio, da sempre punto di riferimento artistico e culturale della città di Lucca, dal 1985 ha ottenuto il riconoscimento di Teatro di Tradizione. La sua nascita risale a più di tre secoli fa, quando il Consiglio della Repubblica di Lucca istituì per decreto un teatro pubblico che ebbe un'intensa attitività artistica nel corso dei secoli.
L'attività del Teatro del Giglio si articola in Stagioni. Tra queste spicca per importanza e impegno la Stagione Lirica che, per consuetudine, inaugura la stagione teatrale; lungo i mesi invernali fino a primavera inoltrata si snodano la Stagione di Prosa, la Stagione di Danza e la stagione concertistica denominata Lucca in Musica (in collaborazione con l’Associazione Musicale Lucchese).
In primavera e autunno si tengono la domenica mattina i concerti aperitivo. â€¨
Questo il programma della stagione di prosa 2016/2017
 
venerdì 7 e sabato 8 ottobre
ore 21.00
domenica 9 ottobre
ore 16.00
Vacanze romane
con Serena Autieri e Attilio Fontana. Tratto dal pluripremiato film diretto da William Wyler e interpretato da due leggende del cinema come Audrey Hepburn e Gregory Peck, questo meraviglioso affresco di una Roma che, generosa e sognante, riemerge dalla guerra, è l’ultima testimonianza teatrale del monumentale sodalizio artistico tra Pietro Garinei e Armando Trovajoli.
 
venerdì 4 ,sabato 5 novembre
ore 21.00
domenica 6 novembre
ore 16.00
The Pride
con Luca Zingaretti e Valeria Milillo,  scene di Andrè Benam, regia Luca Zingarettii,  produzione Zocotoco.  Londra in due epoche diverse, 1958 e 2015: stessa città, epoche lontane.  Due storie che mano a mano che si svolgono affrontano problematiche simili che in un gioco di specchi si richiamano le une con le altre seguendo il medesimo filo rosso dell’identità: chi siamo, cosa veramente vogliamo dalla vita.
 
venerdì 9, sabato 10 dicembre
ore 21.00
domenica 11
dicembre
ore 16.00
David
con Luigi Diberti, valentina Fois, Giorgio Marchesi- Musiche Valerio Camporini,drammaturgia e regia di Paolo Civati. Produzione Teatro Del Carretto.
La storia di una famiglia disfunzionale, fuori asse, di una famiglia che è obbligata ad emanciparsi da se stessa, di un padre che avanza pretese altissime verso i propri figli, in virtù di un passato artistico non indimenticabile, e di figli che colpevolizzano la famiglia per le proprie fragilità e debolezze.
Una piéce sulla goffaggine tragicomica che lega forzosamente i familiari quando devono prendere decisioni su un genitore che ha perso la propria autonomia.
 
venerdì 17, sabato 18 febbraio
ore 21.00
domenica 19 febbraio
ore 16.00
Quello che non ho
liberamente ispirato all'opera di Pierpaolo Pasolini, con neri Marcorè, voci e chitarre Giua, Pietro Guarracini, Valerio Sturlini, canzoni Fabrizio De Andrè, regia Giorgio Gallione, produzione Teatro dell'Archivolto
Lo spettacolo si interroga sulla nostra epoca, in costante equilibrio tra ansia del presente e speranza nel futuro.
Ispirato al film del 1963 La rabbia, nel quale Pasolini costruisce una personale visione del mondo del suo tempo dove  grandi utopie convivono con il boom economico. A fare da contorno al tutto le canzoni di Fabrizio De André: poesie in musica che spaziano dalle ribellioni e dalle ballate alla provocazione politica e  alla visionarietà dolente delle  “anime salve”.
 
venerdì 24, sabato 25febbraio
ore 21.00
domenica 26 febbraio
ore 16.00

Porcile di Pierpaolo Pasolini, con mauro Malinverno, Valentina Banci, Francesca Borchi, Cecilia Langone, Francesca Ravera, Fulvio Cauteruccio; regia Valerio Binasco. Pasolini sviluppa la trama di Porcile nella Germania del dopo-guerra, una società post-nazista in cui la borghesia ha preso pieno possesso del potere.
Nel porcile dove tutti mangiano tutto non c’è speranza: nessuna possibilità di salvezza in questo mondo soggiogato.
 
venerdì 10, sabato 11 marzo
ore  21.00
domenica 12 marzo
ore 16.00
Macbeth
di William Shakespeare, traduzione di Agostino Lombardo; con .Franco Brancioli e Valentina Violo; regia Franco Branciaroli La tragedia del male dell’uomo, della violazione delle leggi morali e naturali, dell’ambiguità, del caos e della distruzione che ne consegue. Un rovesciamento di valori significativamente testimoniato dal canto ambiguo e beffardo delle streghe: “Il bello è brutto, e il brutto è bello”.
 
venerdì 17 , sabato 18 marzo
ore 21.00
domenica 19 marzo
ore 16.00
Giocando con Orlando
liberamente tratto da"Orlando Furioso" di Ludovico Ariosto, con Stefano Accorsi e Marco Baliani; regia Marco Baliani; produzione Nuovo Teatro. Un impavido Accorsi, ci conduce in un viaggio giocoso che ha per fil-rouge il tema dell’amore e delle sue infinite declinazioni: l’amore perso, quello sfortunato, vincente, doloroso, gioioso e ovviamente furioso. Marco Baliani invece, teatrante esperto come pochi altri in Italia sul fronte della narrazione, sarà regista in scena, spalla e comprimario pronto a tendere trappole e inventare strofe.
 
TEATRO DEL GIGLIO - stagione di prosa
Lucca, piazza del Giglio
7 ottobre 2016 / 19 marzo 2017

Hai trovato l'informazione utile?

Si Forse No
chiusura